ANTIPASTI, PESCE, RICETTE, zerri

Zerri sotto il pesto a merenda

21 ottobre 2012

In casa dei miei genitori è severamente vietato cucinare pesce; mio padre e mio fratello non sopportano neanche l’odore mentre a mia madre piace tantissimo. Risultato, lo cucino a casa mia anche per lei. Ieri ho fatto gli zerri sotto il pesto che vanno preparati il giorno prima per il giorno dopo, più rimangono in infusione più son buoni. Alle 10.30 ho portato alla mamma la sua “dose” e se li è mangiati tutti all’istante!!! Ma si può fare merenda con così? Ci mancava solo un bel bicchiere di vino rosso…

La preparazione è semplice ma è vero che l’odore persiste per ore tra fritto e aceto… è necessario tenere le finestre aperte, creare una bella corrente d’aria ed accendere l’aspiratore! E’ una ricetta tipicamente livornese, il procedimento è il medesimo del baccalà sotto il pesto dove per pesto non si intende il più noto pesto alla genovese ma una sorta di intingolo di olio, aceto di vino bianco, aglio e peperoncino scaldati in un pentolino.

Per 3 persone, come antipasto, ho fritto 3 etti di zerri (puliti dalle interiora) passandoli solo nella farina in olio di semi di mais ben caldo. Poi li ho lasciati asciugare su carta assorbente girandoli su tutti i lati per togliere più olio possibile.

Dopo qualche minuto li ho adagiati in una pirofila con un po’ di sale e li ho coperti con il pesto preparato facendo soffriggere nell’olio e.v.o. un grossi spicchio d’aglio tritato e un peperoncino piccante, quando l’aglio ha preso colore ho aggiunto l’aceto ed ho lasciato cuocere a fuoco basso per qualche minuto. Le dosi sono tutte ad occhio, la ricetta me l’ha data il pescivendolo del Mercato Coperto, così come la riporto, e segue il gusto personale, più aceto, meno aceto, più aglio, meno peperoncino o viceversa, l’importante è che gli zerri siamo freschi, puliti delle interiora e sciacquati ed asciugati bene!

7 Commenti

  • Reply manuela e silvia 21 ottobre 2012 at 19:14

    A casa nostra invece, per fortuna, siamo tutti degli amanti del pesce…e le ricette non mancano mai! Gli zerri però non li conoscevamo proprio, la tua ricetta con il pesto ci stuzzica davvero molto! Dobbiamo proprio provarla.
    baci baci

  • Reply Valentina 21 ottobre 2012 at 19:53

    che goduria!!! ma la tua mamma ha ragionissima, se sono buoni sti zerri lo sono sempre, sia alle 10.30 del mattino sia all’ora di pranzo;)
    un abbraccio,
    Vale

  • Reply Enrica 22 ottobre 2012 at 11:42

    Buongiorno a tutte; gli zerri sono piccoli pesci che vivono sulle coste del Mar Meditteraneo e nell’Adriatico. A Livorno è conosciutissimo proprio per questa ricetta ma è un comune pesce da minestra, se volete leggete qui: https://www.webalice.it/colapisci/PescItalia/pisces/Perciformi/Centracanthidi/Zerro.htm
    buona giornata!

  • Reply irene 1 giugno 2016 at 18:30

    in grecia sono un classico, fritti e accompagnati con delle erbe bollite olio e limone, che nostalgia…… mai trovati a milano purtroppo 🙁

    • Reply Enrica 2 giugno 2016 at 08:26

      Ciao Irene, non sapevo fossero anche un tipico piatto greco, qui a Livorno è uno dei piatti poveri della tradizione più conosciuti dopo il cacciucco e il 5 e 5! quando vengo a Milano te li porto se vuoi!

  • Reply irene 3 luglio 2016 at 13:20

    cerco zerri e mi imbatto sempre sul tuo stupendo post! in greco si chiamano marides, ma davvero me li porteresti?

    • Reply Enrica 4 luglio 2016 at 15:41

      Ciao Irene! Forse non li trovi perchè li cerchi nella stagione sbagliata. Gli zerri che io sappia si pescano da Novembre ad Aprile. Non vengo spesso a Milano ma nel caso ti avverto e vediamo se riusciamo ad organizzarci. A presto.

    Rispondi