PRIMI, RICETTE, riso

Risotto con niente o quel poco che c’è

9 novembre 2011

Un altro aggiornamento della sfida. Mi limito a comprare pane e latte, per il resto sfrutto tutto quello che trovo in casa, è un po’ come se fosse sempre domenica, domenica sera per la precisione, quando sembra che in frigo non ci sia niente e non si sa mai cosa mangiare. Ho scoperto che non è vero, in casa c’è sempre molto da mangiare basta avere un po’ di fantasia e tempo per sperimentare. Questo risotto è realizzato con niente, con poco, con gli odori (cipolla, sedano e carota), il prezzemolo che è in giardino e andava colto per salvarlo dal freddo, un bicchiere di bandy (uno di quei liquori che stanno nella vetrina a far bella mostra di se ma che non beviamo mai), una manciata di pepe verde schiacciato e parmigiano. Con poco una ricetta veramente chic!

Risotto al Brandy

  • 2 manciate a testa di riso carnaroli + 1 per la pentola (così mi ha insegnato mia madre)
  • 1 carota
  • sedano
  • 1 cipolla rossa
  • 1 cucchiaio di pepe verde in salamoia schaicciato
  • aglio cotto sott’olio
  • 1 bicchiere di brandy
  • olio e.v.o.
  • brodo vegetale
  • 1 cucchiaio di prezzemolo tritato
  • parmigiano a scaglie

 

5 Commenti

  • Reply Giovanna 9 novembre 2011 at 09:22

    Voglio sentire i testimoni assaggiatori ;-)))

  • Reply Enrica 9 novembre 2011 at 09:53

    per il momento sono sempre vivi… eheheh

  • Reply Giovanna 9 novembre 2011 at 10:32

    dipende da cosa nei vuoi fare ? …scherzo…continua che ti seguo!!!

  • Reply francesca 9 novembre 2011 at 13:38

    Insomma, una specie di cambio degli armadi anche in cucina!
    Il risotto con “nulla” lo doveva vedere oggi Davide, peccato che non ha internet, avrebbe potuto prendere spunto.

  • Reply poverimabelliebuoni 9 novembre 2011 at 18:30

    beh…non è proprio fatto con niente, averne di risotti così!!!

  • Rispondi