Visualizza categoria

zucchine e fiori di zucca

ANTIPASTI, ceci, FINGER FOOD, Fornitori, gamberetti, LEGUMI, PESCE, RICETTE, VERDURE, zucchine e fiori di zucca

Bicchierini con zucchine, ceci e gamberetti

3 settembre 2017

Ed ecco che settembre, inaspettatamente, improvvisamente, ci regala temperature gradevoli, passeggiate mattutine respirando quest’aria tersa, fresca, piluta. Mi rimetto ai fornelli ma solo per un paio di minuti perchè la ricetta di oggi è una di quelle ricette sfiziose e veloci da inizio pasto, ideale durante un pranzo o una cena per intrattenere gli ospiti mentre finiamo di preparae la portata successiva. Questa è anche la seconda ricetta per il progetto #SiamoGolosiani con i prodotti NuovaTerra, protagonisti i ceci nella comoda confezione Pronti per te cotti al naturale, senza l’aggiunta di sale e naturalmente biologici. Tre ingredienti, ceci, zucchine crude e gamberetti freschi, un accostamento classico, sano ma presentato in maniera diversa. Continue reading “Bicchierini con zucchine, ceci e gamberetti” »

Fornitori, gomasio, insalata, PIATTO UNICO, RICETTE, VEG, VEGETARIANO, VERDURE, zucchine e fiori di zucca

Pensavo fosse primavera – Quinoa con zucchine, pomodori secchi, olive nere e germogli di alfa-alfa

12 aprile 2016

Penavo fosse primavera, le temperature si erano alzate, l’aria fresca della mattina diventava sempre più calda con lo scorrere delle ore fino ad arrivare al caldo del dopo pranzo quando già pensavamo di prendere la prima tintarella. In questo tepore primaverile mi è venuta voglia di germogli ed ho scelto i semi di alfa-alfa, anche detta erba medica, e poi 10 gradi in meno così da un momento all’altro ma i germogli erano già pronti per la mia ricetta.

Ogni anno è così, la voglia di rinnovamento, di insalate, delle tante verdure che si trovano in questo periodo mi assale e pianifico menù verdissimi. Un paio di anni fa ho fatto germogliare  semi di lino, soia rossa e lenticchie con grande soddisfazione, quest’anno ho iniziato dall’erba medica che pare sia un concentrato di salute ma la verità è che mi piace il sapore di questi germogli e la loro croccantezza specialmente nelle insalate.

 

germogli di erba medica (18)

FOTO 1

FOTO 1

Per i germogli questa volta ho usato il metodo del barattolo di vetro; si mettono i semi sul fondo del barattolo, circa 1/2 cm, devono appena ricoprire il fondo altrimenti non hanno lo spazio per germogliare (FOTO 1).

FOTO 2

FOTO 2

Si riempie il barattolo di acqua a temperatura ambiente e si lasciano i semi in ammollo per circa 3 minuti (FOTO 2).

germogli di erba medica (31)

FOTO 3

Poi si elimina tutta l’acqua con l’aiuto di un colino, non ne deve rimanere altrimenti il ristagno rischierebbe di far marcire i semi (FOTO 3). Questa operazione andrà ripetuta due volte al giorno, mattina e sera, conservando i semi in un posto riparato da luce e polvere avendo cura di coprire il vasetto di vetro con della garza (FOTO 4).

germogli di erba medica (35)

FOTO 4

Continue reading “Pensavo fosse primavera – Quinoa con zucchine, pomodori secchi, olive nere e germogli di alfa-alfa” »

asparagi, baccalà, PESCE, piselli, RICETTE, VERDURE, zucchine e fiori di zucca

Baccalà di primavera

30 aprile 2013

erbe spontanee 029

Il baccalà è buono. Lo cucino semplicemente lesso con un filo d’olio, alla livornese, alla fiorentina, con i porri, mantecato, il baccalà è sempre buono e questo è il principio base che mi ha spinto a preparare questa ricetta primaverile.

baccalà di primavera 002

baccalà di primavera 022

La mia raccolta di erbe spontanee continua, grazie a Michela ho imparato a riconoscere la cicerbita e la sulla, sono ancora alla ricerca del tarassaco e continuo a trovare gli asparagi selvatici. Dopo una serie di pastasciutte e frittate ho pensato di preparare il baccalà in padella cucinato con quest’ultimo mazzo di asparagi insieme alle verdure primaverili, piselli e zucchinette, quelle piccole di color verde chiaro, dolci.

baccalà di primavera 023

 

baccalà di primavera 014

Baccalà di primavera con asparagi selvatici

  • 800 g di baccalà (a noi piace tanto e lo mangiamo come piatto unico quindi ne preparo circa 1 kg – 1,2 kg)
  • 1 mazzo di asparagi selvatici tagliati a piccoli pezzetti fino a che sono morbidi
  • 4 piccole zucchinette tagliate a rondelle
  • 2 h di pisellini freschi sgusciati
  • sale e pepe nero macinato fresco
  • olio evo
  • 1 cucchiaio di cipolla bianca tritata finemente

In una padella far appassire la cipolla, unire le verdure e cuocere per 5 minuti girandole continuamente e salare. Aggiungere il baccalà tagliato a pezzi e portare a cottura coprendo la padella con il coperchio. Salare (se necessario) e pepare e servire subito.

banner ricette spontanee

Con questa ricetta partecipo al contest di Ambra de Il Gatto Ghiotto Ricette Spontanee, in collaborazione con il Rifugio Meira Garneri, fino al 15 maggio 2013

PIATTO UNICO, RICETTE, SECONDI, UOVA, VERDURE, zucchine e fiori di zucca

I colori degli ortaggi – zucchine gialle

3 settembre 2012

Oggi è la volta delle zucchine gialle e non mi è venuto niente di meglio che una bella frittatona gialla. Mia madre mi ha dato 6 uova freschissime e volevo consumarle subito. La frittata di zucchine è una di quelle pietanze che piacciono a tutti, come antipasto si trova spesso nei piatti di terra misti anche nei ristoranti di cucina tipica toscana, come secondo o piatto unico mi ha risolto molte cene in cui sei terribilmente in ritardo, non hai fatto la spesa e trovi occhi affamati che ti guardano minacciosi… 

Questa frittata è bellissima, sembra una frittata di limoni, incredibile, il sapore è il classico sapore della zucchina ma un po’ meno acuto, più dolce.

Anche questa è servita per una cena improvvisata… ore 19.00 del 15 agosto, prima telefonata, primo figlio:”Ti spiace se a cena viene anche Tizio?” “Ma certo che no, si mangia quello che c’è in frigo, improvviso qualcosa”… 15 minuti dopo, seconda telefonata, secondo figlio: “Senti, allora viene anche Caio, ah e anche Sempronio va bene? Tanto sei brava, uno più uno meno…” “Ah! Va bene, si certo; si continua a mangiare quello che c’è in frigo, magari scongelo anche il petto di pollo e mi invento qualcosa, senza troppe pretese ovviamente”… 

I figli non hanno ben chiaro che in un giorno di festa non è semplicissimo mettere 8 persone in tavola ma a dire il vero mi fa sempre piacere quando portano gli amici a casa e da quel frigorifero semivuoto è uscita una panzanella classica con pomodori, sedano, cipollotti mignon e basilico, un’ insalata di pomodori (piccadilly, neri, cuore di bue, san marzano), bocconcini di pollo al curry con padellata di carote al burro (bianche, gialle, viola e parisien carrot), una frittatona di zucchine gialle e come dessert pesche con amaretti. Ancora i miracoli non li faccio ma una cena improvvisata per otto persone riesco ancora a sostenerla con successo, specialmente se frutta e verdure sono fresche e di ottima qualità, la compagnia è piacevole e si accontenta di quel che c’è…

Frittata di zucchine gialle

  • 4 grosse zucchine gialle
  • 6 uova freschissime
  • 1/2 bicchiere di latte
  • 2 cipollotti mignon
  • olio evo
  • sale e pepe

 In una padella anti-aderente capiente far appassire i cipollotti tritati finemente con 3 cucchiai d’olio. Tagliare le zucchine gialle a rondelle e cuocerle nella padella con l’olio per una quindicina di minuti con il coperchio girandole di tanto in tanto, aggiustare di sale. Sbattere le uova con il latte, poco sale e il pepe nero macinato fresco e versarle sopra le zucchine. Cuocere fino a che non si sarà formata una base compatta, poi con l’aiuto del coperchio o di un grande piatto girare la frittata e finire la cottura sull’altro lato. Servire tiepida.

carote, ERBE AROMATICHE, Fornitori, maggiorana, mozzarella, PIATTO UNICO, pomodori, RICETTE, VERDURE, zucchine e fiori di zucca

I colori degli ortaggi – pomodori neri

31 agosto 2012

Carote bianche, gialle e viola, pomodori neri, zucchine gialle, carote nane… non sono modificati geneticamente. Le carote in realtà originariamente le carote comuni erano bianche che gli Olandesi hanno selezionato nel XVII fino ad ottenerne un colore arancione in onore della Casata d’Orange, regnanti dei Paesi Bassi. La carota viola è originaria dell’Afghanistan ed essendo ricca di polifenoli, flavonoidi e antocianin  fa molto bene alla circolazione, quella arancione contiene la vitamina A (nella foto la varietà sferica di antica origine francese Parisian carrot) e quella gialla protegge gli occhi.

Tutti questi coloratissimi ortaggi che vedete nella foto me li ha portati Francesca da Montescudaio, il suo vicino di casa ha un orto incredibile, sembra finto da quanto è ordinato e curato, dove coltiva varietà poco comuni di ortaggi, verdure e peperoncini. Anche le zucchine gialle per me sono una novità, originarie dell’america centro meridionale hanno proprietà diuretiche e disintossicanti mentre il pomodoro nero, il Sun Black,  ha proprietà antiossidanti e antitumorali. 

La particolarità della ricetta è nella base di questa crostata rustica che ho imparato dal blog di Stefania CoolChicStyleConfidential e nell’ingrediente che ho sostituito, anzichè pomodorini ciliegini, pomodori neri.

Ho aggiunto anche una mozzarella; i pomodori mi sembravano pochi ed effettivamente la mozzarella crea l’equilibrio tra il gusto forte del pecorino nell’impasto e l’acidità dei pomodori.

Crostata salata di Stefania con pomodori neri, aglio, maggiorana e mozzarella

  • 250 g di farina
  • 50 g di pecorino stagionato Val di Cecina grattugiato
  • 80 g di burro temperatura ambiente
  • pomodori neri (15/20)
  • 1 mozzarella
  • 1 spicchi d’aglio
  • maggiorana 
  • olio e.v.o.
  • sale
Preparare l’impasto amalgamando velocemente la farina, il formaggio grattugiato, il burro e l’uovo, formate una palla, avvolgetela nella pellicola trasparente  e lasciate riposare in frigo per 30 minuti. L’impasto tenderà a sriciolarsi, io ho aggiunto qualche goccia d’acqua. Nel frattempo preparare il condimento per i pomodori confit con olio, maggiorana, sale e aglio tritato finemente. Tagliare i pomodori a metà e metterli sulla placca del forno rivestita con carta-forno, condirli con l’olio aromatizzato e cuocerli sotto il grill per 15 minuti a 200°.  Stendete l’impasto su carta forno, mettetelo in una pirofila, bucherellatelo, passate un filo d’olio, aggiungete la mozzarella a pezzi, i pomodori confit e infornate a 180° per 30 minuti.
.

 

 

fagiolini, patate, PRIMI, RICETTE, testaroli, VERDURE, zucchine e fiori di zucca

Testaroli, zucchine e fagiolini…

11 giugno 2012

Ultimamente non sono stata molto presente sul blog perchè mi sono concessa il lusso di cucinare alcune ricette di altri blog a cui proprio non ho potuto resistere; bicchieri di mirtilli e amaretti di Letiziando, grazie alla confezione di biscotti ricevuta nel pacco per aver vinto il contest Cib’arte di Simona e i crackers con limone e arancia di Serena, per fare due esempi, per il resto cucina di ordinaria amministrazione… ed oggi eccomi qua per l’appuntamento con Ambra del mese di giugno con zucchini e fagilolini.

“I testaroli sono un piatto molto semplice tipico della Lunigiana, tra la Liguria e la Toscana. Sono fatti con acqua e farina e si preparano mescolando gli ingredienti in una pastella fluida cotta a legna per alcuni minuti a formare una specie di crespella di alcuni millimetri di spessore. La cottura avviene in particolari contenitori chiamati testi, anch’essi di origine antica, un tempo in terracotta oggi anche in ghisa.” (da Wikipedia)

Testaroli con pesto di zucchine, fagiolini e patate

  • 1 confezione di testaroli
  • 250g di fagiolini
  • 3 patate
  • olio e.v.o.
  • sale

per il pesto di zucchine

  • 5  zucchine con il fiore
  • 50 g di pistacchi
  • 1 spicchio di aglio fresco
  • 1 cucchiaio di parmigiano reggiano grattugiato
  • sale e pepe

Lavare le zucchine, staccare i fiori e cuocerle a vapore. Lasciarle raffreddare e metterle mortaio insieme ai pistacchi, l’aglio, il parmigiano, i fiori e l’olio. Pestare con l’apposito attrezzo fino ad ottenere una crema. Aggiustare di pepe e sale. Portare ad ebollizione una capiente pentola d’acqua, salare e cuocere i testaroli insieme ai fagiolini e le patate tagliate a cubetti. Scolare, unire il pesto di zucchine e un filo d’olio.

Con questa ricetta partecipo al contest Piccola Bottega di Campagna del GattoGhiotto per il mese di giugno, in collaborazione con Malvarosa Edizioni, fino al 25.06.12

ANTIPASTI, CARNE, carote, cipolle, feta, FINGER FOOD, insalate, la tavola, melanzane, MENU', pollo, pomodori, PRANZI&CENE, PRIMI, RICETTE, rucola, salsiccia, SECONDI, sedano, VERDURE, zucchine e fiori di zucca

Cena di fine estate tra amici

17 settembre 2011

Questa sarà sicuramente una delle ultime cene in giardino della stagione estiva che ormai si sta per concludere. E’ sempre un piacere avere gente a cena, dalla preparazione alla rigovernatura per me è tutta una festa. E’, come ho già detto, IL PIACERE DI RICEVERE… Una tavola colorata, gli amici, una cena in allegria e spensieratezza e se qualcuno arriva all’ora del dolce si aggiunge un posto in più…

Mini capresi

Crostini con feta e cipolla caramellata

Croissant con “bomba atomica” calabrese e pizzette con zucchine

Fusilli napoletani pomodoro, rucola e magiorana

Spiedini di pollo, salsiccia e cipolla in infusione

Insalata mista

Melanzane ripiene con sedano, olive taggiasche e basilico

E il dolce? Il dolce lo ha portato Annalisa: MERINGATO!

FINGER FOOD, pic-nic, RICETTE, VERDURE, zucchine e fiori di zucca

Aperitivo con zucchine praticamente light

30 agosto 2011

Adoro prendere l’aperitivo; ricordo benissimo quando a Venezia, già più di vent’anni fa, nel pieno della mia giovinezza, prendevo lo splitz nei baccari accompagnato da crostini di baccalà mantecato e olive verdi: ora è moda! L’altra sera sono venuti i miei a cena e ho voluto preparare l’aperitivo in giardino per la mia mamma (che da buona veneta non disdegna…) ed ho pensato a questi barattolini di zucchine impanate e cotte in forno, croccanti ma non fritte, gustose e light. Avevo letto questa ricetta sul web e mi era rimasta in mente, tanto semplice, tanto buona!

Rondelle di zucchine impanate al forno (dose per 1 persona; moltiplicare le dosi in base al numero degli invitati)

  • 1 zucchina
  • 1 albume
  • 1 cucchaio di pangrattato
  • 1 cucchiaio di parmigiano reggiano grattugiato
  • sale e pepe nero
  • olio e.v.o.

Lavare la zucchina e tagliarla a rondelle. In una ciotolina mischiare il pangrattato, il parmigiano, il sale e il pepe. Passare le rondelle prima nell’albume sbattuto e poi nel mix di pangrattato. Disporre le rondelle su una teglia ricoperta di cartaforno, irrorare con un filo d’olio e cuocere in forno a 180° fino a quando si formerà una crosticina croccante. servire su carta gialla o in barattolini rivestiti di cartaforno.

 

Ricetta liberamente ispirata a qualcosa che ho visto ma non ricordo dove…

 Con questa ricetta partecipo al contest di aboutfoodRIACCENDIAMO IL FORNO“, fino al 20 settembre 2011.

provola affumicata, RICETTE, SECONDI, UOVA, VERDURE, zucchine e fiori di zucca

Fiori di zucca con provola affumicata… tra sformato e frittata

15 giugno 2011

Ieri zucchine oggi fiori di zucca delle zucchine! Non si butta via niente. Questa ricetta è la classica ricetta di riciclaggio-svuota-frigo, una prova che devo dire mi è piaciuta. Ho provato a mangiarla sia calda che fredda ma fredda non rende. I sapori non si legano e non danno il meglio di se. Invece di fare i soliti fiori di zucca ripieni e fritti (tipo questi qui) ho provato a mettere fuori il ripieno e cuocerli in forno, sempre per rimanere sul leggero… del resto le poche volte che riesco andare al mare vorrei poterci andare senza vergogna, compatibilmente con l’età!!!

Fiori di zucca con provola affumicata al forno (per due persone)

  • 6 fiori di zucca
  • 1 uovo
  • mezza provola affumicata (circa 120 g)
  • 1 + 1 cucchiai di parmigiano grattugiato
  • 1 cucchiaio abbondante di ricotta (era la quantità di cui disponevo)
  • 1 cucchiaio di pangrattato
  • sale qb
  • olio e.v.o.

Ungere leggermente una pirofila con l’olio. In una ciotola mettere la provola tagliata a piccoli cubetti, la ricotta, un cucchiaio di parmigiano, l’uovo e un pizzico di sale. Sbattere gli ingredienti con una forchetta e versarli nella pirofila. Tagliare i fiori di zucca (ben lavati e privati del pistillo) a striscioline e disporli sul composto di formaggi. Finire con il pangrattato e il parmigiano. mettere in forno e cuocere  a 200° per circa 20 minuti, fino a che sarà gratinato leggermente.

RICETTE, VERDURE, zucchine e fiori di zucca

Zucchine grigliate con pinoli tostati

14 giugno 2011

Niente di più semplice e facile. Sono stata al mercato anche stamani e nonostante il tempo incerto il mio banco di fiducia era lì in bella mostra di se con tante varietà di verdure!!! Oltre a ciliege, melanzane lunghe e pomodori costoluti ho comprato queste belle zucchine col fiore. Velocemente mi sono preparata un pranzo light; ho lavato e tagliato a fette 6 piccole zucchine nel senso della lunghezza (i fiori li ho messi da parte per un’altra ricetta che ho in mente… domani), le ho grigliate e contemporaneamente, in una piccola padellina, ho tostato una manciata di pinoli. Ho disposto le zucchine su un vassoio, sopra ho sparso i pinoli e ho condito con olio e.v.o., sale, scorza e succo di limone e scaglie di parmigiano. Le ho lasciate in infusione per un’ora e poi le ho mangiate. Buon appetito e buona linea!