Visualizza categoria

gamberetti

ANTIPASTI, ceci, FINGER FOOD, Fornitori, gamberetti, LEGUMI, PESCE, RICETTE, VERDURE, zucchine e fiori di zucca

Bicchierini con zucchine, ceci e gamberetti

3 settembre 2017

Ed ecco che settembre, inaspettatamente, improvvisamente, ci regala temperature gradevoli, passeggiate mattutine respirando quest’aria tersa, fresca, piluta. Mi rimetto ai fornelli ma solo per un paio di minuti perchè la ricetta di oggi è una di quelle ricette sfiziose e veloci da inizio pasto, ideale durante un pranzo o una cena per intrattenere gli ospiti mentre finiamo di preparae la portata successiva. Questa è anche la seconda ricetta per il progetto #SiamoGolosiani con i prodotti NuovaTerra, protagonisti i ceci nella comoda confezione Pronti per te cotti al naturale, senza l’aggiunta di sale e naturalmente biologici. Tre ingredienti, ceci, zucchine crude e gamberetti freschi, un accostamento classico, sano ma presentato in maniera diversa. Continue reading “Bicchierini con zucchine, ceci e gamberetti” »

gamberetti, gamberoni, PANE E PANIFICAZIONE, PESCE, polpo, pomodori, RICETTE, salmone, salvia

Piatto unico, crostacei e molluschi

19 maggio 2012

La minestra di pesce, quella liquida passata al passa-verdure, in casa mia piace solo a me quindi stavo cercando una alternativa da proporre alla truppa, un piatto di pesce veloce che riempisse le loro pancine affamate e stucche. Il tema del contest di aboutfood mi ha dato l’idea di usare solo crostacei (cicale, gamberoni, gamberetti) e molluschi (cozze, polpi, seppie) lasciandoli interi per preparare una minestra saporita e gradevole in ogni stagione.

La cicala di mare, o pannocchia o canocchia (squilla mantis), è un crostaceo tipico del mediterraneo e vive sui fondali sabbiosi. La seppia (sepia officinalis) e il polpo (octopus vulgaris)  sono molluschi, esattamente cefalopodi, hanno un capo voluminoso e non hanno la conchiglia.

Piatto unico di crostacei e molluschi

per la minestra

  • 4 cicale
  • 500 g di cozze
  • 1 polpo piccolo
  • 1 seppia piccola
  • 1 manciata di gamberetti
  • 4 gamberoni
  • pomodori a grappolo
  • concentrato di pomodoro
  • aglio
  • peperoncino
  • salvia
  • olio evo
  • sale e pepe
  • pane raffermo toscano

per il fumretto di pesce

  • 4 pescetti da minestra puliti
  • 1 cipolla
  • 1 gambo di sedano con le foglie
  • 1 carota
  • 1 spicchio d’aglio intero
  • 1 presa di sale
  • qualche granello di pepe nero
  • un mazzetto di erbe aromatiche (timo, alloro, prezzemolo, erba cipollina)
  • 1/2 bicchiere di vino bianco

Salare e pepare se necessario, io non ho aggiunto niente ed era molto saporito.

 Con questa ricetta partecipo al contest crostacei e molluschi di aboutfood, fino al 28 maggio 2012

 

 

curry, fregola sarda, gamberetti, PRIMI, RICETTE

Dedicato a me… fregola con gamberetti al curry

16 agosto 2011

 …mare…

Questa ricetta è storica, mi è stata passata nel lontano 1990 da quello che allora era il mio capo ufficio. Passavamo molto tempo a parlare di cucina, io assolutamente digiuna, lui grande appassionato. Il Signor Bonatti, ex collega di mio padre, amico di famiglia e padre di una mia amica, è la persona con cui tutti vorrebbero lavorare. Il suo motto era: “se c’è rimedio, perchè preoccuparsi? e se non c’è rimedio, perchè preoccuparsi?”  Genialoide sconclusionato, divertente e pacato, una delle prime ricette che mi ha dettato è stata pollo al curry con variante di gamberoni. Oggi, dopo che per anni è stato il mio cavallo di battaglia, già postato qui, la rielaboro con la fregola sarda.

Fregola con gamberetti al curry

  • 200 g  di fregola
  • 1 cipolla bianca
  • 1 scalogno
  • 1 cucchiaio di curry
  • 2 bicchieri di brodo vegetale
  • 500 g di gamberetti
  • 1 noce di burro
  • 3 cucchiai di olio e.v.o.
  • sale e pepe (q.b.)

In un tegame far rosolare la cipolla e lo scalogno tritati finemente, insieme al burro e all’olio. Far appassire e aggiungere il curry. Dopo un paio di minuti unire i gamberetti, rosolare leggermente, aggiungere un po’ di brodo e cuocere, con il coperchio, lentamente per 30 minuti. Controllare che il brodo non si ritiri eccessivamente. Intanto cuocere la fregola in acqua salata. Quando sarà pronta comporre i piatti mettendo un po’ di fregola con sopra il sughetto che si sarà formato cuocendo  gamberetti e i gamberetti al curry sopra.

gamberetti, PRIMI, RICETTE, riso, zucchine e fiori di zucca

Venere, amore e bellezza.

18 ottobre 2010

“Nella versione proposta dall’artista rinascimentale Sandro Botticelli Venere acquista significati simbolici legati al mito classico, ma anche al culto cristiano. Qui Venere…”

Ma no! No, no, no!!! E’ di riso che voglio parlare, il riso venere, dal colore viola scuro quasi nero, dell’amore per i risotti e la bellezza cromatica di questa particolare qualità. E’ la prima volta che lo compro, mi hanno spiegato che va tenuto ammollo per qualche ora e necessita di una lunga cottura come il riso integrale. Da un bellissimo evento appena accaduto mi è venuta un’associazione di idee…(cose private)… ho pensato di cucinarlo con gamberetti e zucchine, condimento semplice ma che si sposa perfettamente con il sapore di questo riso di origine antica (in Cina viene coltivato da secoli), dando vita ad una ricettina molto, molto buona.

Riso venere con gamberetti e zucchine (per 3 persone)

  • 150 g di riso venere
  • 1 piccolo scalogno
  • 4 zucchine
  • 1 confezione da 200g di gamberetti congelati
  • 1/2 cucchiaino di bottarga in polvere
  • olio e.v.o.
  • sale

Mettere il riso in ammollo per un paio d’ore, sciacquare e lessare in acqua salata per 15/20 minuti. Intanto versare due cucchiai d’olio in una padella e far appassire lo scalogno tritato finemente. Unire i gamberetti e le zucchine tagliate a piccoli cubetti e cuocere per una decina di minuti. Se necessario aggiungere 1/2 bicchiere d’acqua. Salare e aggiungre la bottarga. Quando il riso è cotto scolare e saltare in padella per un minuto.

 

friselle, gamberetti, pic-nic, pomodori

Prove tecniche per un pic-nic

16 agosto 2010

Assolutamente necessario per un pic-nic il cesto con accessori. Si trovano ormai ovunque cesti da pic-nic bellissimi, con meravigliosi set di piatti in porcellana, posate, bicchieri di vetro e ogni altro accessorio. E’ chiaro che chi si presenta ad un pic-nic tra amici con un cesto del genere e coperta coordinata fa un figurone, il problema è che sono pesanti, scomodi da trasportare e non sono termici. Però cosa importa, anche l’occhio vuole la sua parte!!! Il mio è un semplice cesto, gli accessori li ho aggiunti in un secondo momento e ho una borsa termica per le bevande. Come trasporto da sola tutto questo peso? Con il triciclo comprato al Forte qualche anno fa… ma non dobbiamo perdere di vista il cibo, fondamentale direi. La prima cosa che mi viene in mente sono le friselle al pomodoro, un classico riveduto e, volendo, da correggere…

Panzanella con friselle e gamberetti

  • 2 friselle
  • 1 piccolo cetriolo
  • 200 g di pomodorini a grappolo
  • 1 costa di sedano
  • 200 g di gamberetti freschi
  • 1 limone non trattato
  • basilico
  • olio e.v.o.
  • sale e pepe q.b.

Bagnare le friselle velocemente sotto l’acqua corrente e tenere da parte. Tagliare i pomodorini, il sedano e il cetriolo a cubetti e metterli in una ciotola. Aggiungere i gamberetti scottati in acqua salata, il basilico tagliato grossolanamente, condire il tutto con olio, sale, pepe e la scorza di un limone (ad esempio usando il rigalimoni). Unire le friselle sbriciolate e girare bene. Lasciar riposare mezz’ora prima di servire. Io ho usato il coppapasta per servire la panzanella già nei piatti ma, se siete in tanti, aumentate le dosi e portate in tavola la panzanella in una bella ciotola di porcellana, ognuno si servirà da solo!