Visualizza categoria

more

biscotti, colazione, DOLCI, FINGER FOOD, marmellate, miele, more, VARIE, yogurt greco

Settembre e le more

13 settembre 2017

Sembrava non finire mai questo caldo afoso mentre a fine agosto raccoglievo le more alla Valle Benedetta ed invece settembre ci ha bruscamente travolto con un’alluvione che ha distrutto gran parte di questa città. Livorno, città che negli ultimi anni stava lentameente cercando di reagire alla crisi economica che ha colpito tutto il paese, la notte tra sabato 9 e domenica 10 settembre, ha ricevuto un duro colpo, una “bomba d’acqua” (così l’hanno definita) che ha portato via vite, case, auto, tutto… non mi sento di condividere in queste pagine le immagini che ho visto domenica mattina mentre cercavo di raggiungere la casa di alcuni parenti, ne sono già state trasmesse tante dai telegiornali e fanno male. Livorno si stringe nel suo dolore sostenuta dalla solidarietà di moltissimi volontari, di braccia forti che offrono il loro aiuto per cercare di riportare la normalità nelle nostre vite.

Continue reading “Settembre e le more” »

DOLCI, Fornitori, marmellate, more, RICETTE

Pie con confettura extra di more di rovo selvatiche

27 maggio 2017

Dopo il brunch di sabato scorso mi è rimasta una voglia irresistibile di dolci, circostanza per me abbastanza nuova. Ho atteso che Alice pubblicasse la ricetta della Bakewell Tart per poterla preparare ma poi il destino avverso mi ha regalato un sipatico virus che mi ha debilitato non poco costringendomi a rimandare la preparazione di una qualsiasi pietanza dolce a giorni migliori… però non m i sono persa d’animo ed ho deciso di preparare delle piccole crostatine, più semplici, più veloci e più alla mia portata, con una delle marmellate che ho acquistato ad inizio mese sul sito weloveat

Le marmellate Chiaverini le conosco e le consumo da tempo, per chi invece non le conoscesse sono quelle confetture di alta qualità, buonissime vendute in caratteristici vasetti color argento, un packaging esclusivo brevettato nel 1928 dai Fratelli Chiaverini & C., ma la sorpresa è stata trovare sul sito weloveat anche i tubetti in alluminio di confettura extra di more e di albicocche, che sono veramente deliziosi, perchè l’occhio vuole la sua parte anche nella confezione!

Per l’impasto invece ho preso spunto da una ricetta di Marianna Franchi dal libro di farina in farina, libro che consulto spesso per variare l’alimentazione usando farine di tipi diversi ed in questo caso, invece di preparare la classica pasta frolla per le crostate, ho usato una base che da a queste tortine una consistenza biscottosa e fragrante.

Pie di confettura extra di more di rovo

(per 8 crostatine)

per la base

  • 200 g di farina di farro
  • 70 g di farina di riso
  • 90 g di burro freddo
  • 35 g di zucchero semolato
  • 50 g di acqua fredda
  • sale

per il ripieno

  • 1 tubetto di confettura extra di more
  • latte per spennellare la scostata qb

Preparare la base mettendo in una ciotola capiente le due farine, lo zucchero, un pizzico di sale ed il burro freddo tagliato a cubetti. Sbriciolare il burro con la punta delle dita insieme alle farine fino ad ottenere un composto bricioloso, aggiungere l’acqua fredda ed impastare velocemente per ottenere un composto uniforme. Avvolgere l’impasto nella pellicola e lasciar riposare in frigo per mezz’ora. Stendere il composto su carta forno e ritagliare 8 cerchi del diametro di 10 cm e delle striscioline per la guarnizione delle tortine. Mettere i dischi nei pirottini (del diametro di 8 cm) in modo da formare un bordo ai lati, versare la confettura di more (volendo potete usare più gusti di marmellata) e rifinire con le stiscioline di impasto spennellate con un po’ di latte. Infornare a 180° per circa 20 minuti, fino a che le piccole pie saranno dorate.

marmellate, more, PANE E PANIFICAZIONE, VARIE

Pane, burro e marmellata di more fatta in casa

14 luglio 2013

pane burro e marmellata 005

Una domenica di relax totale, di pigrizia, di casa e giardinaggio. E’ arrivato il momento di aprire l’ultimo barattolo di marmellata di more fatto l’agosto scorso, una lunga e faticosa preparazione che mi ha regalato  meravigliosi barattoli di pura polpa di more senza semini. Dopo una bellissima serata in uno dei miei ristoranti preferiti trascorsa con la famiglia a festeggiare, cosa c’è di meglio di una colazione domenicale con caffè e latte, pane, burro e marmellata?

marmellata di more 004

luglio

marmellata di more 010

marmellata di more 002

pane burro e marmellata 010

Marmellata di more (senza semi)

  • 1 kg di more
  • 350 g di zucchero 

Lavare ed asciugare le more, cuocerle per 10 minuti con 100 g di zucchero. Passare il composto nel passatutto con i fori piccoli (o al setaccio) per eliminare i semi. Rimettere il composto nel pentolone con lo zucchero rimanente e cuocere per circa 40 minuti girando spesso con un mestolo di legno. Quando la marmellata è ancora bollente metterla nei vasetti riempiendoli fino a circa un centimetro dal bordo e chiudere con tappi nuovi (io uso i vasetti di vetro dell’anno passato, ben sterilizzati ma i tappi li compro sempre nuovi). Capovolgere i vasi e lasciarli raffreddare per circa 30 minuti. Capovolgerli ancora e quando il tappo farà “cilc” formando una depressione, i vasetti avranno fatto il sottovuoto e potrete conservarli per tutto l’anno.

 

biscotti, DOLCI, FRUTTA & AGRUMI, lamponi, mascarpone, more, RICETTE

Tartellette more e lamponi…ancora more e buffe foto!

27 agosto 2011

Diciamo subito che non sono responsabile di queste foto, cioè del collage di foto ideate e realizzate da motociclisti affamati e spiritosi!!! Io mi ero diligentemente concentrata sugli ingredienti e sulle varie fasi di lavorazione e di montaggio di queste tartellette; ho fatto appena in tempo a scattare l’ultima foto del dolcetto finito quando sono stata presa di sorpresa da questo gioco goliardico: usare le mie tartallette come tappo del serbatoio e contachilometri… che dire, sono ragazzi… Foto a parte, questi dolcetti da frigo sono deliziosi.

Tartellette con more e lamponi (dose per 12 tartellette)

  • 100 g di biscotti secchi
  • 60 g di burro fuso
  • 30 g di zucchero semolato
  • 30 g di zucchero vanigliato
  • 200 g di mascarpone
  • more e lamponi q.b. + 1 cucchiaio di zucchero semolato

Tritare i biscotti nel mixer per pochi secondi. In una ciotola mescolare i biscotti, lo zucchero semolato e il burro fuso. Mescolare bene con una forchetta e stendere uno strato del composto in ogni stampo schiacciandolo bene con una superficie liscia. Mettere in frigo in modo che il burro si solidifichi. Intanto preparare la crema; con una forchetta girare energicamente il mascarpone con lo zucchero vanigliato. In un pentolino cuocere per qualche minuto le more e i lamponi con un cucchiaio di zucchero. Stendere uno strato di crema al mascarpone sulla base di biscotti e infine aggiungere il composto di more e lamponi.

…e buffe foto di motociclisti audaci…

 

feta, insalate, lamponi, more, pere

Le more della Valle in insalata

22 agosto 2011

Recentemente ho scoperto un posto vicino a casa e al tempo stesso lontano dal mondo… un piccolo angolo di paradiso che mi ricorda una mia proprietà, solo che la mia è sul mare. E’ bello poter avere un rifugio dove passare anche solo qualche ora per staccare la spina! Io ho il mio dove per anni con Chiara e i nostri fratelli andavamo a far more tra i rovi con le galosce, i pantaloni lunghi e grandi tavolacci di legno per arrivare a prendere i frutti più lontani e più grossi; magnifici ricordi di una splendida infanzia. Questa ricetta mi riporta ai colori di quei pomeriggi di agosto come una fotografia.

Insalata di feta e valeriana con more e lamponi

  • insalata valeriana
  • 100 g di feta
  • 1 pera
  • 1 manciata di more
  • 1 manciata di lamponi
  • olio e.v.o.
  • sale e pepe
  • 1 cucchiaio di aceto di mele
  • 1 cucchiaio di aceto balsamico

Lavare l’insalata e la frutta. in un piatto mettere la vaelriana, la pera tagliata e fettine, le more, i lamponi e la feta tagliata a pezzetti piccoli. Condire con un emulsione di aceto balsamico, aceto di mele, olio sale e pepe. Accompagnare con una baguette tagliata a pezzi e abbrustolita…

Con questa ricetta partecipo al contest di Burro e Miele “Chi mi aiuta a raccogliere l’insalata”, termina il 30 settembre 2011.

crostate, DOLCI, more, RICETTE

Crostata di more

8 febbraio 2010

Avevo promesso che quando avrei avuto il forno nuovo, avrei fatto gli scones inglesi: fatto.

Avevo promesso all’idraulico, che ha controllato il buon funzionamento del forno, una crostata di more: fatto.

Nell’antica Grecia e a Roma, in piena estate, le more si trovavano ovunque, ma queste antiche popolazioni avevano studiato un sistema per conservarle anche per l’inverno. Mettevano le more in un recipiente di vetro immerse nel loro succo mescolato a mosto. Orazio ci ha lasciato anche l’indicazione di come consumarle in estate, fresche: andavano colte quando il sole non era troppo alto e mangiate dopo il pranzo per assicurarsi un’estate di salute. Capito?!
Oggi basta avere la fortuna di conoscere un giovane idraulico, attento all’alimentazione ed esigente consumatore come il mio amico D., per farsi consigliare su quale sia la marmellata migliore per preparare la crostata: Confettura Extra di More di Rovo di F.lli Chiaverini & C., Firenze.

Pasta Frolla
  • 300 g di farina
  • 100 g di zucchero
  • 150 g di burro
  • 2 cucchiai di farina per la tortiera
  • 3 tuorli
  • la scorza grattugiata di 1 limone
  • 1 pizzico di sale

Mettere la farina a fontana sul tavolo, unire il burro ammorbidito a pezzetti, lo zucchero, i tuorli, la buccia di limone, un pizzico di sale e lavorare fino a formare un impasto morbido e liscio. Fare una palla o panetto, avvolgerla in una pellicola trasparente e tenerla in luogo fresco per 30 minuti. Stenderla con un mattarello. Per facilitare l’operazione tirarla sopra una pellicola trasparente infarinata. Rivestire una tortiera alta non più di 3 cm e del diametro di 26 cm precedentemente imburrata e spolverizzata di farina. Riempire con la marmellata di more. Cuocere per circa 40 minuti a 180° c.