Visualizza categoria

DOLCI

biscotti, DOLCI, Libri, mandorle, RICETTE, vaniglia

Biscotti morbidi alle mandorle

17 settembre 2017

Da circa 5 anni, specialmente negli Stati Uniti, non si fa altro che parlare di gluten free ma attenzione, non è la moda del momento, è un regime alimentare che dovrebbero seguire solo le persone affette da celiachia, ovvero coloro che hanno un’infiammazione cronica dell’intestino tenue causata dal glutine. Esiste anche la sensibilità al glutine (NCGS) che prevede l’eliminazione del glutine ma sono tollerati i prodotti che possono contenerne solo piccole tracce. Per il resto dell’umanità è sbagliato eliminare il glutine dall’alimentazione, potrebbero esserci conseguanze molto gravi. Mai seguire le mode e le diete faidate. Una riflessione sul perchè siano in aumento le persone affette da celiachia bisogna farla.

Continue reading “Biscotti morbidi alle mandorle” »

biscotti, colazione, DOLCI, FINGER FOOD, marmellate, miele, more, VARIE, yogurt greco

Settembre e le more

13 settembre 2017

Sembrava non finire mai questo caldo afoso mentre a fine agosto raccoglievo le more alla Valle Benedetta ed invece settembre ci ha bruscamente travolto con un’alluvione che ha distrutto gran parte di questa città. Livorno, città che negli ultimi anni stava lentameente cercando di reagire alla crisi economica che ha colpito tutto il paese, la notte tra sabato 9 e domenica 10 settembre, ha ricevuto un duro colpo, una “bomba d’acqua” (così l’hanno definita) che ha portato via vite, case, auto, tutto… non mi sento di condividere in queste pagine le immagini che ho visto domenica mattina mentre cercavo di raggiungere la casa di alcuni parenti, ne sono già state trasmesse tante dai telegiornali e fanno male. Livorno si stringe nel suo dolore sostenuta dalla solidarietà di moltissimi volontari, di braccia forti che offrono il loro aiuto per cercare di riportare la normalità nelle nostre vite.

Continue reading “Settembre e le more” »

DOLCI, Fornitori, marmellate, more, RICETTE

Pie con confettura extra di more di rovo selvatiche

27 maggio 2017

Dopo il brunch di sabato scorso mi è rimasta una voglia irresistibile di dolci, circostanza per me abbastanza nuova. Ho atteso che Alice pubblicasse la ricetta della Bakewell Tart per poterla preparare ma poi il destino avverso mi ha regalato un sipatico virus che mi ha debilitato non poco costringendomi a rimandare la preparazione di una qualsiasi pietanza dolce a giorni migliori… però non m i sono persa d’animo ed ho deciso di preparare delle piccole crostatine, più semplici, più veloci e più alla mia portata, con una delle marmellate che ho acquistato ad inizio mese sul sito weloveat

Le marmellate Chiaverini le conosco e le consumo da tempo, per chi invece non le conoscesse sono quelle confetture di alta qualità, buonissime vendute in caratteristici vasetti color argento, un packaging esclusivo brevettato nel 1928 dai Fratelli Chiaverini & C., ma la sorpresa è stata trovare sul sito weloveat anche i tubetti in alluminio di confettura extra di more e di albicocche, che sono veramente deliziosi, perchè l’occhio vuole la sua parte anche nella confezione!

Per l’impasto invece ho preso spunto da una ricetta di Marianna Franchi dal libro di farina in farina, libro che consulto spesso per variare l’alimentazione usando farine di tipi diversi ed in questo caso, invece di preparare la classica pasta frolla per le crostate, ho usato una base che da a queste tortine una consistenza biscottosa e fragrante.

Pie di confettura extra di more di rovo

(per 8 crostatine)

per la base

  • 200 g di farina di farro
  • 70 g di farina di riso
  • 90 g di burro freddo
  • 35 g di zucchero semolato
  • 50 g di acqua fredda
  • sale

per il ripieno

  • 1 tubetto di confettura extra di more
  • latte per spennellare la scostata qb

Preparare la base mettendo in una ciotola capiente le due farine, lo zucchero, un pizzico di sale ed il burro freddo tagliato a cubetti. Sbriciolare il burro con la punta delle dita insieme alle farine fino ad ottenere un composto bricioloso, aggiungere l’acqua fredda ed impastare velocemente per ottenere un composto uniforme. Avvolgere l’impasto nella pellicola e lasciar riposare in frigo per mezz’ora. Stendere il composto su carta forno e ritagliare 8 cerchi del diametro di 10 cm e delle striscioline per la guarnizione delle tortine. Mettere i dischi nei pirottini (del diametro di 8 cm) in modo da formare un bordo ai lati, versare la confettura di more (volendo potete usare più gusti di marmellata) e rifinire con le stiscioline di impasto spennellate con un po’ di latte. Infornare a 180° per circa 20 minuti, fino a che le piccole pie saranno dorate.

DOLCI, Fornitori, VARIE

Fragole a Natale – Pasticceria Dolce Vita

14 dicembre 2016
la-dolce-vita-panettoni

Casetta di pan di zenzero tutta da mangiare – Mini Panettone classico

panettone-fichi-e-mandorle-13

Appuntamento imperdibile con la Pasticceria Dolce Vita di Cecina sotto le feste di Natale per seguire le fasi della preparazione del Pandoro e dei Panettoni. Vi avevo già parlato di Alessandro Bianco a giugno in questo articolo, del suo contagioso entusiasmo, della sua passione, la costante ricerca e l’incessabile studio, una sfida continua per migliorarsi e offrire ai suoi clienti prodotti di alta qualità. In questa occasione ho conosciuto tutte le persone che collaborano con lui e che condividono la sua filosofia ma soprattutto ho conosciuto i suoi genitori di cui mi sono follemente innamorata, Toni e Stefania sono quelle coppie che sei felice di incontrare nella vita, quelle persone che, ognuno con il proprio carattere calmo e paziente il babbo solare e dolcissima la mamma, ti accolgono con semplicità e affetto facendoti sentire di casa.

panettone-fichi-e-mandorle-8

Panettone della Pasticceria Dolce Vita di Cecina, fichi e mandorle.

Continue reading “Fragole a Natale – Pasticceria Dolce Vita” »

Camembert, chutney, FORMAGGI, miele, RICETTE, SALSE E CONDIMENTI, uvetta, VARIE, zucca

Ottobre, il tempo delle zucche – chutney di zucca e uvetta verde su camembert al forno #seiincucina

24 ottobre 2016

zucche-43

Sempre grazie alla generosità dei miei amici di Montescudaio sono riuscita a mettere insieme una piccola collezione di zucche, una più bella dell’altra, dalla piccola zucca che prende il nome di Turbate Turco detta anche Turbante di Aladino alla White Squash, dalla zucca Cilindrica Delicata a quelle gialle a forma di pera, a quella bianca bitolsoluta ed altre ancora. L’avrò detto migliaia di volte ma la natura è incredibilmente fantasiosa ed ogni volta ne rimango affascinata. Continue reading “Ottobre, il tempo delle zucche – chutney di zucca e uvetta verde su camembert al forno #seiincucina” »

cioccolato, DOLCI, Fornitori, VARIE

Pasticceria Dolce vita, tra cioccolatini e lievitati un infuso per l’estate

28 giugno 2016

IMG_1000

Queste sono le mani di Alessandro Bianco, 36 anni, laureato in Scienze della Produzione Animale, inizialmente ha lavorato in questo settore  fino a quando ha capito che la sua strada era l’attività di famiglia, la pasticceria Dolce Vita di Cecina. Il padre però, uomo saggio, ha accettato che Alessandro lasciasse il lavoro che svolgeva relativo alla laurea conseguita per lavorare con lui nella pasticceria dandogli un consiglio, quello di prendersi un anno di tempo per girare il mondo e fare esperienza all’estero per ampliare i suoi orizzonti, per conoscere realtà differenti dalla loro e questo credo che abbia fatto la differenza.

Dopo aver conosciuto e lavorato a fianco di personaggi noti a livello internazionale, Alessandro è tornato in Italia, a Cecina nella sua pasticceria per elaborare e mettere a frutto il bagaglio di esperienza accumulato all’estero mettendoci la sua creatività e la sua determinazione con tanta, tanta forza di volontà. 

IMG_0999IMG_0116

E’ un ragazzo certamente intelligente che crede in se stesso ed ha ben chiaro in mente cosa vuole, ha molti progetti, ha voglia di imparare ancora e di approfondire, crede che mettersi alla prova e sperimentare sia la strada giusta per crescere e migliorarsi, crede nelle persone con cui lavora, crede nel suo lavoro che è la sua grande passione.

Solo per fare un esempio, per i lievitati usa la pasta madre che nelle due foto in alto è al momento della legatura, ogni giorno ripete questo gesto ma non è mai uguale perchè cambia il clima, la stagione, l’umidità e non bastano gli ingredienti di prima qualità che usa, serve anche la sua esperienza per vedere se il rinfresco ha bisogno di quelle piccole modifiche per garantire una lievitazione sana e naturale. L’anno passato non per niente ha venduto un numero altissimo di panettoni senza contare le brioches per la colazione, io l’altra mattina ne ho mangiare tre per assaggiare, oltre alla classica, anche quella integrale e quella con l’uvetta, le altre farciture, le torte, la pasticceria mignon, i dolci tradizionali e i salati li lascio per le volte successive.

IMG_1036 Continue reading “Pasticceria Dolce vita, tra cioccolatini e lievitati un infuso per l’estate” »

DOLCI, Fornitori, Foto, pere

Dolci estivi: gelato al cioccolato, pere giugnoline e meringa – tiramisù con gelato alla crema

23 giugno 2016

Anche quest’anno ho ricevuto in regalo da Gianna dell’Osteria del Ghiotto di Canneto le pere giugnoline! E siccome la voglia di qualcosa di dolce è irresistibile anche in estate ho pensato a due classici dolci dei pranzi della domenica di quando ero piccola, crostata pere e cioccolato e tiramisù ma in una versione più fresca e soprattutto facile e veloce da realizzare. 

dolci estivi, gelato al ciocolto con pere giugnoline (8)

L’ispirazione viene dal sito di DALANI, fonte di nuove idee e shopping perchè oltre alla passione per la cucina ed il buon cibo ho anche una stana mania relativa all’arredamento della casa, ogni tanto sento il bisogno di cambiare disposizione dei mobili in una stanza o di sostituire qualche vecchio oggetto con uno nuovo per cambiare stile o di dare nuova vita ad un angolo della casa cambiando l’illuminazione ecc… Non credo di essere l’unica donna che subisce il fascino del desing e dell’arredo!

Nel sito c’è una sezione Magazine con articoli e suggerimenti sempre molto interessanti, quello che mi ha fatto venir voglia di un dolcino estivo è stato l’articolo Banana split e Iced coffee: dolce estate retrò.

dolci estivi, gelato al cioccolato con pere giugnoline (8)dolci estivi, gelato al cioccolato con pere giugnoline (5)dolci estivi, gelato al ciocolto con pere giugnoline (2)

Da piccola non mangiavo dolci ma ricordo benissimo quelli che mangiavano i miei. La domenica si consumava il pasto in sala da pranzo, una stanza con una delicata carta da parati che veniva usata solo nei giorni di festa e non mancava mai un dolce a fine pasto. mio padre andava matto per i cannoli alla crema ma mia madre sapeva fare solo crostate e un dolce alto e morbido alla ricotta più adatto a merende e colazioni. La crostata cioccolato e pere era un classico e spesso, se avevamo ospiti, c’era il tiramisù servito in una grande pirofila di vetro. Adesso al pranzo della domenica ci penso io e non sempre c’è il dolce a fine pasto ma con l’arrivo dell’estate è giunta anche la voglia di qualcosa di dolce e fresco. Queste sono due proposte veloci da fine pasto, un gelato alla cioccolata con pere giugnoline sciroppate e meringa e un tiramisù con gelato alla crema, biscotti savoiardi sbriciolati, caffè liofilizzato e cacao in polvere.

dolci estivi, gelato al cioccolato con pere giugnoline (2) Continue reading “Dolci estivi: gelato al cioccolato, pere giugnoline e meringa – tiramisù con gelato alla crema” »

DOLCI, FORMAGGI, Fornitori, LUOGHI&FOTO

Pitti Immagine presenta Taste, 12-14 marzo 2016 Firenze. Incontri – seconda parte

17 marzo 2016

Seconda tappa del Taste Tour, il mio personale Giro di Gusto alla Stazione Leopolda di Firenze in occasione dell’11° edizione di Pitti Immagine Taste 2016.

In questa seconda parte vi parlerò di salumi, formaggi, dolci e cioccolato, trattandosi comunque di 340 espositori tra i migliori nel settore della gastronomia accomunati da passione, qualità, eccellenza con i loro prodotti di nicchia la mia non è una scelta che vuole escludere nessuno per un motivo specifico, è solo impossibile poter approfondire la conoscenza di tutti in una sola volta. Per saperne di più sulle realtà che hanno animato e colorato questa bellissima galleria potete consultare la lista degli espositori QUI.

IMG_1770IMG_1720 Continue reading “Pitti Immagine presenta Taste, 12-14 marzo 2016 Firenze. Incontri – seconda parte” »

colazione, DOLCI, RICETTE, VEG, VEGETARIANO

granola per un nuovo inizio

11 gennaio 2016

granola (21)

Primo post dell’anno. Buongiorno!! Iniziamo con una preparazione per la prima colazione, la GRANOLA. 

Ho letto moltissime ricette della granola, se ne trovano tantissime varianti, partendo da una base di fiocchi d’avena ci si può sbizzarrire a proprio gusto usando gocce di cioccolato al posto dell’uvetta o bacche di goji invece dei mirtilli rossi o entrambi, semi di lino al posto di quelli di sesamo o un mi x di semi a piacere, sciroppo d’acero al posto di quello d’agave e così via… quella che vi propongo comprende ingredienti che avevo in casa; non potendo uscire a fare la spesa mi sono arrangiata ma a dire il vero la dispensa era più che fornita. 

gennaio 2016-001gennaio 2016-002gennaio 2016-003

In queste pigre mattine di festa mi sono svegliata presto come sempre (motivo per cui le foto sono un po’ scure, uso la luce naturale e sto ancora cercando di imparare) ma ho preso le cose molto più lentamente, il fatto che fossi mala ha influito tanto… Una di queste mattine ho preparato la granola, un bel vaso capiente che mi è servito per tutte le colazioni fino alla fine delle ferie, a volte l’ho consumata con il latte di soia altre con lo yogurt e qualche volta anche come spuntino pomeridiano. Piccoli lussi. Continue reading “granola per un nuovo inizio” »

crostate, DOLCI, Fornitori, la tavola, LUOGHI&FOTO, mandorle, mele, MENU', PRANZI&CENE

Crostata di mele con panna acida per il pranzo a Cerreto Guidi

18 novembre 2015

Tutto è partito da qui, poi è proseguito da Ambra per giungere da Chiara e Marta a Cerreto Guidi.

Il terzo appuntamento con queste magnifiche donne, Ambra, Chiara, Marta e Valentina, tra ricette e chiacchiere tra riflessioni e risate fanno bene al cuore, un po’ meno alla linea ma qualche sacrificio bisogna pur farlo.

Il pranzo a casa di Chiara e Marta ha avuto come tema l’AUTUNNO, ognuna di noi ha portato una pietanza, questa volta a me è toccato il contorno ed il dolce; stranamente è venuto meglio il dolce che non avevo mai preparato prima, invece del contorno fatto e rifatto tante volte, mancava un po’ di sale ed in generale il condimento non dava il risultato che avrei voluto avesse la zucca, in sostanza sapeva di zucca non condita ma capita spesso che quando si vuol fare bella figura qualcosa vada storto.

pranzo a Cerreto Guidi (1)

Essere accolti in una casa in cui non si è mai stati è sempre un’emozione, l’ospitalità di Chiara e Marta è stata calorosa, intima, familiare, le chiacchiere ed i racconti nella grande cucina, il pranzo servito nella sala con la tovaglia apparecchiata a tema, i grandi bicchieri da vino rosso, i profumi ed i colori del cibo, cinque donne in armonia, tutti ingredienti per una giornata passata in leggerezza come le foglie in autunno, in compagnia per reagire e non farsi sovrastare dalla paura degli ultimi eventi. Parlare di ricette, ingredienti, cotture, abitudini alimentari ma anche dei nostri lavori, dei nostri viaggi, delle nostre vite a noi piace, si parla e si condivide il cibo ed il vino, gesti che hanno un significato profondo per me.

novembre 2015-002novembre 2015-001novembre 2015-003novembre 2015-005

Marta ha preparato due antipasti, crostini con crema di cannellini e cavolo nero ed una torta salata con radicchio rosso, provola piccante e mele. Ambra ha portato il primo, la minestra garfagnina di farro, che non è una semplice minestra di fagioli e farro, il segreto è il battuto aromatico con l’aggiunta del rigatino, Chiara ha cucinato il secondo, un arrosto con mele e cipolle, accompagnato dalla mia ricetta della  zucca al forno  ed infine la crostata di mele e Calvados con gelato alla crema, la ricetta che vi lascio oggi è stata leggermente adattata rispetto all’originale “Calvados apple tart” letta sul libro di Mimi Thorrison A Kitchen in France e rispetto a quella portata al pranzo, senza Calvados in modo che sia adatta a bambini e astemi, Valentina ha portato il vino ed il vin santo, non poteva mancare un Chianti della fattoria Borgo Vigna Vecchia di cui sono stata ospite ed il loro Vin Santo Nonno Mario, caffè per finire.

Tornando a casa, lungo la strada che lascia Cerreto Guidi e che domina i vigneti, ho trovato la risposta alla domanda che mi sono fatta quando la prima volta ho pensato di invitare queste persone a pranzo; non ci conoscevamo, non tutte perlomeno, sapevo che avevamo vite diverse, età diverse, abitudini diverse, opinioni diverse, poteva avere un senso? Sarebbe stata una giornata piacevole? Si, più che piacevole perchè il confronto, se si ha a che fare con persone di spessore,  ci arricchisce e ci rende migliori, mettendo le basi per relazioni destinate a durare.

crostata di mele (18)crostata di mele (29)crostata di mele (43)crostata di mele (40)

Crostata di mele e panna acida

per la base

  • 250 g di farina di farro
  • 80 g di mandorle tritate finemente
  • 50 g di zucchero a velo
  • 30 g di zucchero di canna integrale
  • 150 g di burro a temperatura ambiente
  • 1 pizzico di sale 
  • 1 uovo intero

per il ripieno

  • 4 mele dolci, poco acide tipo Gala
  • 60 ml di succo di mela bio
  • 150 ml di panna acida
  • 3 tuorli
  • 20 g di zucchero integrale di canna per la base + 40g circa per la crema
  • 20 g di mandorle tritate finemente

per accompagnare

  • gelato alla crema

La sera prima preparare l’impasto per la base.  In una ciotola versare tutti gli ingredienti per la base, impastare e formare una palla. Schiacciare leggermente, avvolgere nella pellicola trasparente e lasciar riposare tutta la notte (o almeno 2 ore se avete poco tempo).

Sbucciare le mele, eliminare il torsolo, tagliarle a cubetti molto piccoli e metterle in una ciotola con il succo di mele (volendo il succo di un limone o come dice la ricetta originale il Calvados) per mezz’ora.

Riprendete la base e stendetela, mettetela in una tortiera a cerniera del diametro di 28 cm calcolando almeno 2 cm per l’altezza del bordo. Coprite con carta forno, mettete dei pesi per dolci (io ho usato dei ceci) e fate cuocere a forno preriscaldato a 180° per 10 minuti. Tirate fuori dal forno, eliminare i pesi e la carta forno, cospargere la base con 20 g di di zucchero di canna, versare le mele e cuocere ancora in forno per 30 minuti. 

Preparare la crema sbattendo insieme la panna acida, lo zucchero rimasto e i tuorli d’uovo. Versare la crema sulle mele e spolverare con 20 g di mandorle tritate, rimettere in forno per altri 20 minuti circa. Lasciare intiepidire e servire con gelato alla crema.

crostata di mele (48)