ANTIPASTI, cipolle, CONCORSI&CONTEST, FINGER FOOD, germogli, LEGUMI, lenticchie, PIATTO UNICO, RICETTE, VEGETARIANO, zucca

Insalata invernale su brisè di farro

12 novembre 2014

Una delle cose positive dell’autunno è che ha inizio la stagione dei legumi e delle minestre calde e confortanti. Ogni tanto però, per variare, cerco di non fare il solito passato di legumi o la solita pasta e fagioli/ceci e sperimento… questo antipasto o finger food o contorno o piatto unico, come preferite consumarlo, è il risultato di queste prove tecniche e devo dire che ha avuto un gran successo. Ho iniziato a pensare al piatto quando i germogli di alfa alfa hanno visto la luce ed ho pensato di accostare la loro delicata piccantezza alla dolcezza della zucca e delle lenticchie. Se non avete i germogli, che sconsiglio di comprare in barattolo già pronti ma piuttosto di provare a farli in casa che non è affatto difficile e QUI trovate qualche consiglio, potete optare per la variate con pomodorini secchi che con la loro sapidità danno equilibrio al piatto. I germogli di alfa alfa o erba medica hanno proprietà antinfiammatorie, rinforzano l’organismo e sono ricchi di vitamine.

contest lenticchie (1)

Mia nonna mia ha insegnato a cuocere i legumi con una o due foglie di alloro per evitare il fastidioso gonfiore che a volte i legumi provocano come effetto collaterale. Da qualche tempo ho scoperto, ed uso, l’alga kombu che oltre a ovviare a questo inconveniente li rende più leggeri e digeribili; ha anche molte altre proprietà, è ricca di fibre, vitamine e sali minerali, ha effetto disintossicante, rafforza il sistema immunitario, migliora la digestione, le funzioni intestinali, favorisce la circolazione e stimola il metabolismo. Insomma un tocca sana! 

contest lenticchie (7)

Insalata autunnale di lenticchie, cipolla, zucca e germogli su briseé al farro

per la pasta brisè (per 6 crostatine)

  • 150 g di farina di farro biologica
  • 75 g di burro
  • 1 cucchiaio di acqua fredda
  • 1 pizzico di sale

per l’insalata

  • 150 g di lenticchie
  • 1 cm di alga Kombu
  • 1 fetta di zucca
  • 1 cipolla bionda
  • germogli di alfa alfa
  • olio evo
  • 1/2 cucchiaino di curcuma

Preparare la pasta brisè versando la farina a fontana su un piano, unire il burro tagliato a pezzetti e lavorarlo con la punta delle dita per ottenere delle grosse briciole, unire un cucchiaio di acqua molto fredda ed impastare velocemente fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo. Avvolgere l’impasto nella pellicola trasparente e lasciar riposare in frigo per almeno mezz’ora. Intanto cuocere in un pentolino le lenticchie in acqua con 1 cm di alga kombu fino a cottura. Cuocere la cipolla e la zucca tagliata a pezzi al vapore. Riprendere la pasta brisè dal frigo, stenderla su carta da forno e tagliare 6 cerchi con il coppapasta da 10 cm di diametro; in ogni stampino da forno sovrapporre 1 disco di cartaforno, 1 disco di brisè forellato con la forchetta, 1 altro disco di carta forno e i ceci secchi (o fagioli, o pesi da forno) ed infornare per 15 minuti a 180°. Nel frattempo in una padella antiaderente far saltare la zucca, la cipolla, le lenticchie in un cucchiaio d’olio evo, salare e condire con la curcuma. Riempire ogni crostatina di brisè con le verdure e guarnire con i germogli di alfa alfa e servire. Ottimo anche come contorno ad una buona polenta come piatto unico.

contest_lenticchia

 

 

 

 

 

 

 

 

Con questa ricetta partecipo al contest di Kucina di Kiara : “Una lenticchia … tira l’altra”

4 Commenti

  • Reply Kiara 12 novembre 2014 at 20:54

    Wow Enrica! Che chiccheria!!!!! Il tuo piatto è bellissimo! Molto fine ed elegante, complimenti cara! Grazie per aver partecipato al contest! Un bacione e buona serata!

    • Reply Enrica 13 novembre 2014 at 08:40

      Ciao Kiara, grazie! Ci tenevo a partecipare al tuo contest ed ho pensato ai sapori dell’autunno… a presto.

  • Reply laura 13 novembre 2014 at 16:14

    Ciao Enrica, finalmente non sai che attesa straziante prima di riuscire a passare di qui e poi tutto è stato ripagato nel leggere questo post che avremmo praticamente quasi quasi scrivere in contemporanea per la mia scoperta recente dell’alga kombu di cui mi confermi le meravigliose proprietà e soprattutto per i germogli alfa alfa!Segno la ricetta non sai con che piacere!a presto!

    • Reply Enrica 13 novembre 2014 at 19:12

      Felice che tu abbia trovato il tempo!! La nonna consigliava le foglie d’alloro, ora c’è l’alga kombu ma il risultato è ottimo!A presto.

    Rispondi